img-book
ISBN: 9788854174665

Un lungo fatale ultimo addio

by: Velonero – Raffaella V. Poggi

Un lungo fatale ultimo addio

Il padre di Valery sta scommettendo la loro ultima proprietà al tavolo di gioco e quando lei cerca di fermarlo lui è disposto a mettere pure lei sul piatto delle scommesse. Saranno Charles e David a salvarla da quella compromettente situazione; lei ama Charles, ma tristemente suo zio David ha messo gli occhi su di lei.

Confesso che è molto complesso valutare questo volume, ci sono moltissimi difetti strutturali nei personaggi, non è molto storicamente accurato eppure l’ho letto in poco più di ventiquattr’ore.

Non esagero se vi confesso che nonostante tutto quello che il libro racconta, nemmeno le incoerenze psicologiche dei personaggi mi hanno fermato, di pagina in pagina dovevo leggere la parola fine! Che cosa è successo dunque? Com’è possibile che un libro che davvero faceva acqua da tutte le parti si sia rivelata la lettura più intrigante degli ultimi mesi di lettura?

Non sono una persona pignola, certo quando leggo un libro ambientato in un’altra epoca non sono quel lettore che urla subito allo scandalo quando si sbaglia il colore d’abito che andava di moda di quell’anno o si rende conto che quel tipo di pietanza non andava di moda in quella precisa località in quella determinata stagione. Insomma sono una che legge romanzi storici per l’ambientazione non per avere un sunto dettagliato di come erano quegli anni (per quello ci sono ottimi saggi), però ammetto che le incongruenze storiche mi fanno sempre urlare come se fossero delle unghie che graffiano una lavagna e non parlo di pignolerie; non sto a elencarle però partire la lettura di un libro urlando già: ma dai questo non sarebbe mai successo doveva essere un campanello dall’arme.

Anche la psicologia semi-schizzofrenica dei personaggi (sul serio ci sono dei momenti in cui nella stessa pagina si arriva al “non ti sposo” e lei “aspetterò un anno e poi sarai tu a chiedermi la mano” e subito lui “adesso io chiedo la mano a tuo padre e tu mi sposerai subito”) avrebbe dovuto almeno rallentare la mia lettura eppure ho proseguito.

La soluzione all’intrigo è presto detta: l’intreccio romantico. Se si scrivono romanzi rosa bisogna saper ancorare il lettore e distrarlo da tutto il resto. E non parlo di scene di sesso buttate lì quando serve per far fare il guardone al lettore, si tratta di costruire una storia romantica senza che il lettore si trovi in situazioni già viste o banali, insomma ci sono delle pecche nell’ambientazione e nei suoi personaggi, ma la storia d’amore sì diciamo che non è una storia nuova, ma dannazione regge alla grande! È questo che mi ha spinto fino all’ultima pagina solo per sapere se cosavano, se si sposavano, solo per sapere. Io dovevo sapere, manco fossi stata una autentica impicciona io dovevo sapere tutto.

E quindi plaudo a questa autrice che forse deve lavorare sui suoi personaggi, sull’intreccio e limitare la licenza poetica quando la si applica a una ambientazione storica, ma devo concedere quattro stelle. Totalmente divorato. Lo consiglierei? Sì, a chi legge romance lo presterei subito, a chi invece cerca una buona lettura invece no. Qui c’è solo romance, eppure io che non sono quel genere di lettrice ne sono rimasta ammaliata. Ah e alla fine non ho proprio capito il titolo, ma con la Newton Compton non mi faccio troppe domande in merito…

Meet the Author
avatar-author
Dice di sé: «Sono ligure, il che, di per sé, è un tratto distintivo. Nel mio bagaglio di esperienze ho stivato, ben pigiati, studi classici e una vecchia laurea in sociologia; vi ho infilato tutte le cose che la gente mi ha insegnato in tanto tempo e tanti anni passati dietro a un banco. La cosa che faccio in assoluto peggio è la casalinga, così, per non farmi licenziare dai miei tre datori di lavoro, mio marito e le mie figlie, mi sono messa a scribacchiare cercando di far credere loro che ho dei numeri. E li ho convinti. Ora non mi resta che convincere voi».
Books of Velonero – Raffaella V. Poggi
About This Book
Overview

Londra 1819. Valéry Campbell sa di mettere a rischio la propria reputazione, quando si reca nella bisca di Lady Venom, ma deve impedire al padre di giocarsi tutto in una mano di carte. Sir Arthur Campbell però ha già barattato la tenuta di famiglia e, con l’acqua alla gola, tenta di vendere anche la figlia a un losco e ricchissimo libertino, Lord Baxton. Questi non è altri che lo zio di Charles, il figlio del duca di Ragland, anche lui ospite della bisca: è proprio in quest’occasione che Valéry lo rincontra, dopo anni, e scopre di provare qualcosa per lui. Naufragato l’estremo tentativo di ripagare i suoi debiti, Sir Arthur, in un accesso di disperazione, si suicida al tavolo da gioco. Da questo momento in poi la vita di Valéry si complica terribilmente. I trascorsi della sua famiglia non le permettono di sposare Charles e al tempo stesso si trova a lottare con tutte le forze per resistere ai tentativi di seduzione di Lord Baxton, al quale non vuole cedere. Lo scontro tra i due è aperto e dichiarato: ma chi è davvero David Baxton? Quel che Valéry pensa di lui corrisponde a verità?

Details

ISBN: 9788854174665
Publisher: Newton Compton Editori
Publish Date: 2015
Page Count: 284

“Un lungo fatale ultimo addio”

Login with Facebook:
 

There are no reviews yet.