img-book
ISBN: 9781539047483

Sweet Dreams

by: Marina Belli

June è una ragazza come molte altre, lavora in uno studio legale come segretaria e a parte il nuovo spasimante molto ricco e bello non ha grandi novità, se non fosse che dopo essere andata a letto con il bello e perfetto iniziano per lei una serie di incubi che la riporteranno a fare i conti con il suo lato nascosto, quello di strega.
Questo libro scoperto per caso grazie a un segnalibro trovato durante la terza edizione di Stranimondi, ha davvero tutti gli elementi per essere una grande lettura, ma… sì c’è un o più “ma”, quindi andiamo per ordine.
La protagonista nasconde un aspetto che ho anticipato nella trama a inizio recensione, ve la spoilero ma sarà l’unico elemento che mi permetterò di svelare sulla trama: è una strega e questa cosa viene celata al lettore sempre fino a quando dovrebbe esserci il colpo di scena. Il problema è nella scelta di svelare la componente magica di June, primo si accenna appena alla cicatrice sulla sua fronte (indizio non fondamentale ma caratterizzante e che avrei voluto conoscere per saltare sulla sedia quando ho letto cosa poi si cela dietro a essa) e quando le carte in tavola vengono scoperte, viene dato poco peso alla sua parte magica. Certo nella storia ci sono altri momenti in cui si tornerà a parlare di essa e del passato di June, ma… a lettura fredda dei fatti i lettore rischia di non prendere le informazioni nella maniera corretta.
Senza parlare di altri esempi, vi confermo che gli elementi per un grande libro ci sono tutti, solo che sono sparsi in momenti in cui ormai l’attenzione del lettore è su altro.
Il secondo aspetto che non mi ha convinto e forse doveva solo essere curato è la scelta di due punti di vista narrati in prima persona, entrambe femminili e mai “palesati” con il nome della persona che andrò a parlare (anche se si intuisce quasi subito il cambio). È una cosa che nelle lezioni di scrittura ho sempre difeso perché non vedo quale male ci fosse nell’avere due narratori dello stesso sesso, ma in questo romanzo ho dovuto dare ragione agli insegnanti, se non palesato (magari con il nome della voce narrante o con un cambio di carattere o stile) e se fatto in corso d’opera (ergo la seconda voce arriva al quarto capitolo) può confondere il lettore che ormai si era impostato ad ascoltare quella voce narrante.
Insomma non mi sento di bocciare a pieno titolo questa lettura. La scrittrice è brava e se non fosse per quanto ho sopra citato sarebbe stata una di quelle letture che si divorano in poche ore. Quindi non mi sento di dare meno di tre stelle.

Meet the Author
avatar-author
Vive in Piemonte insieme a un giocatore di ruolo e un goblin predone. È o è stata bibliotecaria, impiegata comunale, editor e insegnante d'inglese. Scrive in italiano e in inglese, fantasy, fantascienza e horror.
Books of Marina Belli
About This Book
Overview

June Romano è una segretaria che desidera una vita qualunque. Stefano Maffon è un nuovo cliente dello studio legale per cui June lavora. Uscirci assieme non è una brutta idea, no? Quando un incubo ricorrente inizia a infestare le notti di June, la ragazza scopre che la normalità della sua vita è sparita e che, se spera di ritrovarla, prima dovrà avere a che fare col mondo soprannaturale che la circonda. E soprattutto, con l’Incubo (con la maiuscola!) che le è piombato in casa e da cui non ha modo di allontanarsi, non importa quanto ci provi.

Details

ISBN: 9781539047483
Publisher: Create Space / Self Publishing
Publish Date: 2017
Page Count: 324

“Sweet Dreams”

Login with Facebook:
 

There are no reviews yet.