img-book
ISBN: 9788804614999

Il Vagone

by: Arnaud Rykner

Il 2 luglio 1944 fu un giorno molto caldo e fu anche il giorno in cui partì l’ultimo treno da Compiègne che porterà a Dachau duemilacentosessantasei uomini tra ebrei e partigiani, saranno poche le persone che però vi arriveranno.
Sull’argomento ho letto molto, questo però è il primo libro che mi ha presentato gli orrori del viaggio verso i campi di concentramento. Si tendono a ricordare i rastrellamenti, i campi, i forni crematori, ma delle infinite vittime dei viaggi della morte c’è davvero poco da leggere.
Si tratta di una storia raccontata da uno scrittore moderno che si ispira a fatti veramente accaduti, narrando in prima persona una storia che però ci permette di conoscere passo passo gli orrori di tre giorni di viaggio.
Ci sono dei passaggi così violenti e sconvolgenti che il fetore dei morti sembra davvero uscire dalle pagine e pungere le narici del lettore. La scelta di non spiegare di vedere i fatti con lo stesso stupore e incomprensione delle vittime che non capiscono tutto quell’odio, l’accanimento.
In definitiva cinque stelle. È una visione alternativa sull’olocausto, l’ennesimo pezzo di un puzzle che ha insanguinato l’Europa durante la seconda guerra mondiale.

Meet the Author
avatar-author
1966
Romanziere, drammaturgo, regista e saggista francese. Autore di sei romanzi, di una pièce teatrale e di diversi saggi sulla letteratura e il teatro, pubblicati per l'editore José Corti e per Seuil. Dopo aver diretto per molti anni il laboratorio L.L.A. “Lettere, Linguaggi e Arti” presso l'Università di Tolosa, ora insegna all'Università Sorbonne Nouvelle (Parigi). È specializzato nello studio del nouveau roman, dell'opera di Nathalie Sarraute, di cui ha curato diverse edizioni critiche, e di Marguerite Duras. È stato a lungo assistente, drammaturgo e traduttore del regista Claude Régy. È lui stesso regista (in particolare ha messo in scena opere di Nathalie Sarraute, Dominique Hubin, Maurice Maeterlinck e Bernard-Marie Koltès).
Books of Arnaud Rykner
Il Vagone 2012
About This Book
Overview

Il 2 luglio 1944 parte l’ultimo treno di deportati da Compiègne, direzione Dachau. Su quel treno, composto da ventidue vagoni più quelli di scorta e un vagone di coda, sono ammassate duemilacentosessantasei persone. Per coprire un tragitto che in tempi normali richiederebbe una giornata, quel convoglio impiega settantasette ore, attraversando regioni in cui si registrano le temperature più alte della stagione. All’arrivo i morti sono più di cinquecento.
Questo incredibile romanzo è la storia di quel viaggio vissuta dall’interno di uno dei vagoni, un racconto che è puro orrore, un incubo divenuto realtà: cento persone ammassate come bestiame nello spazio di un carro merci, una calura insopportabile, senza aria, e poi la fame, la sete, la morte che si può toccare. La morte e il suo odore… Un viaggio di tre giorni in cui, all’interno di ogni vagone, individui ai quali “hanno tolto anche la vergogna” sperimentano l’inferno, dentro e fuori di loro. Tre giorni che il narratore descrive ora per ora. Tre giorni di lotta contro se stessi e contro gli altri: la paura, il panico, lo schifo, e poi la rabbia e l’odio per il vicino. Ma anche la speranza, a volte, quando il treno all’improvviso si ferma. E la solidarietà, totale e intensa come mai nella vita. La disumanizzazione degli ebrei compiuta dai nazisti cominciava qui, su questi treni, dove l’umanità ha toccato il fondo dell’abiezione. Rykner ce la racconta in presa diretta, e per il lettore è un’esperienza che non lascia indenni.

Details

ISBN: 9788804614999
Publisher: Arnoldo Mondadori Editore
Publish Date: 2012
Page Count: 160

“Il Vagone”

Login with Facebook:
 

There are no reviews yet.