I Consigli Chimerici per il Salone del Libro 2018
On 9 maggio 2018 | 0 Comments

Mi ero promessa di non tornarci dopo la non troppo positiva esperienza del 2016, eppure sono pronta per raggiungere il SalTo18. Visto che a Tempo di Libri ero stata poco bene e non ero riuscita a incontrare quasi nessuno, vorrei recuperare facendo un salto alla fiera evento del settore dell’editoria.
Insomma tante cose da fare a da vedere, forse troppe, quindi visto che ci sarò un solo giorno mi sono fatta un programma su quali stand vedere e quali libri meritano essere acquistati.
Quest’anno vi propongo un tour per godervi appieno il Salone e scoprire nuovi libri ed editori che sono certa vi faranno spendere. Quindi eccovi velocemente una carrellata di editori che a mio parere dovreste passare a trovare se sarete a Torino e qualche titolo che ho intenzione di comprare o vi consiglio caldamente.

Odoya EdizioniPadiglione 3 – Stand R41

Conosco poco questo editore, ma devo ammettere che ho già dei loro libri in casa. Si occupano principalmente di saggistica; i miei acquisti a questo stand saranno almeno due… il terzo devo ancora decidere se prenderlo o meno.
Il primo must have è “La guerra di Secessione – Storie, battaglie e protagonisti della guerra civile americana” un volume che racchiude, fatti, battaglie e cenni sui protagonisti di questo scontro che noi italiani abbiamo conosciuto grazie al film “Via col vento”. Sapete che sono una appassionata di costumi e moda d’epoca e questo periodo storico, insieme a quello vittoriano inglese è tra quelli che mi piace approfondire di più quindi, perché non aggiungere alla mia libreria anche questo volume?
Visto che siamo in tema, parliamo anche di “Victoriana – Maschere e miti, demoni e dei del mondo vittoriano” (questo è il volume in “forse”) altro saggio che racchiude tutte le curiosità di quest’epoca che ancora oggi affascina e di cui spesso si ignorano le stranezze. Vorrei tanto prenderlo, ma la realtà è che il budget è risicato quindi vedremo come sarò messa arrivata al loro stand.
Terzo libro che vorrei proprio portarmi a casa è “Storia dei Freak – Mostri come noi” altra raccolta di informazioni sul mondo dei fenomeni da baraccone, persone che nate con deformità sono sempre state viste come esseri maligni prima e poi come autentiche possibilità di guadagno da impresari.

Edizioni E/OPadiglione 2 – Stand K80

Questo editore che ha sempre pubblicato titoli interessanti e ricercati. Se date uno sguardo al loro catalogo, sono certa che almeno un paio di titoli ve li leggereste subito. In ogni caso mi trovo a citare questo editore perché ha da poco fatto una scelta importante, ha pubblicato il suo primo fantasy/young adult, si tratta de “L’Attraversaspecchi- Fidanzati dell’inverno“. Sto aspettando la mia copia da qualche settimana (IBS datti una mossa!) ma se ancora non lo avevate scoperto/acquistato passate al loro stand e rimediate.
Perché penso sia una lettura che non dovete lasciarvi scappare? Ve la faccio semplice: è un genere di nicchia! Ultimamente i grandi nomi stanno puntando a tutt’altro, mentre E/O Edizioni non vuole seguire l’onda della moda, una scelta coraggiosa che voglio sostenere, perché Urban Fantasy, Fantasy, Steampunk e simili non dovrebbero essere considerati come roba per pochi, semmai sarebbe proprio il compito dei grandi editori educare i loro lettori a scoprire che nel mondo della narrativa ci sono anche altri generi!

Gainsworth PublishingPadiglione 2 – Stand H10

Lo aspettavo da anni e ora finalmente è arrivato! Sto parlando del nuovo libro di Aislinn “Né a Dio né al Diavolo” un romanzo in cui troverete dei vampiri (alleluja) di qualità! Inoltre se passate dallo stand non lasciatevi sfuggire anche “Di metallo e stelle – L’apprendista di Leonardo” di Luca Tarenzi (che acquistai appunto al Salone nel 2016 e ho già recensito). Questo piccolo editore sta puntando a grandi romanzi e sono curiosissima di leggere il nuovo lavoro di Aislinn, se ancora non la conoscevate correte a scoprirla!
Alle ore 10.30 presso il padiglione 5 presso lo Spazio Book si terrà una conferenza per affrontare lo spinoso problema che vede l’Urban Fantasy come un genere ormai raro. Io cercherò di arrivare in tempo per non lasciarmi sfuggire questa discussione!

Delrai EdizioniPadiglione 1 – Stand D68

Inutile dire che passerò a trovare le ragazze della Delrai, per accaparrarmi i due nuovi titoli in anteprima per il salone. Si tratta di due romance, il primo è “Just a Crush” di Margherita Fray, seguito del suo simpaticissimoTeach me” e che a quanto trapelato sarà una storia forte. L’altra anteprima in arrivo per il Salone è “Semplice come fare le scelte sbagliate” di Stefania da Forno, altro romance che coinvolge una avvocatessa e un muratore, padre single, due componenti molto diverse e curiose.
Già visti a Tempo di libri, ma che vi consiglio se non li avete ancora recuperati (anche perché anche questi sono in anteprima e ordinabili solo direttamente all’editore!) sono “Collezione Privata” di Eveline Durand e “Van Helsing – Blood never lies” di Natascia Lucchetti; il primo è uno Steampunk che ho già divorato e che consiglio vivamente a chi cerca una storia diversa dal solito, il secondo è un volume legato alla storia di Dracula e amando i vampiri non posso far altro che leggerlo quanto prima!

AbEditorePadiglione 2 – Stand F146

Scoperto per puro caso su Instagram, questo editore mi incuriosisce moltissimo, quindi il Salone del Libro sarà l’occasione adatta per toccare con mano le sue pubblicazioni.
I titoli che hanno attirato la mia attenzione sono “Datsuzoku – Ricordi dal Giappone“, ” L’altra metà delle Fiabe” e “L’Avvelenatrice” si tratta di libri piccini ma con una cura nella grafica e nei dettagli che voglio sfogiare e portarmi a casa.
Vi consiglio di dare un occhio a questo editore perché vi garantisco che non è il solito editore!

 

Les Flâneurs Edizioni – Padiglione 2 – Stand K18

Inutile dire che a questo Salone ci sarà anche “Infelici e Scontenti”, quindi vi invito a passare dallo stand della regione Puglia per scoprirlo! Inoltre cercatemi perché avrò i segnalibri da regalarvi!

 

Io sarò in giro a distribuire segnalibri e a scoprire nuovi libri da compare, se mi riconoscete non siate timidi e ricodatevi che nonostante gli occhiali sono cecata e un’autentica frana a ricordare i visi, quindi bloccatemi anche solo per pretendere il vostro segnalibro. Nel frattempo vi do appuntamento mercoledì prossimo per tirare le somme sugli acquisti e su tutti gli incontri fatti.

Leave a reply

  • Login with Facebook:
     

    BEBO WordPress Theme

    Send this to a friend