Chimera 2019!
On 1 Gennaio 2019 | 0 Comments

Questo 2018 è stato un anno molto duro. Sia personalmente, sia per la scrittura, confido quindi che il 2019 possa esserci la svolta.
Partiamo dal dire che sì, la Chimera tornerà in libreria. In merito a con chi e con quale libro vi lascio a fine post una microscopica anteprima. Per accordi presi e anche per una scelta mia non dirò molto su questo nuova uscita se non quando sarà il momento. Perché? Beh un po’ per scaramanzia, un po’ perché ho fatto una scelta importante in accordo con l’editore con cui ho stipulato il contratto. Il motivo di questa scelta è anche fatto a seguito delle esperienze vissute: ci sono state tantissime ombre nel mio 2017-8 con l’editoria e anche con la scrittura stessa. Ho iniziato a tagliare i rapporti con molte delle persone che mi stavano danneggiando (parlo di gente nel mondo reale non di scrittori o editori) e che mi avevano trasformato in qualcosa che non riconoscevo. Sono una persona che ama scrivere, ma non ha il tempo nemmeno per andare in bagno (non potete immaginare quante recensioni ho scritto direttamente in bagno con il pc sulle ginocchia per ottimizzare), e se a questo si aggiungevano le continue frecciatine da gente che si sente (ribadisco, nel mondo reale) arrivata solo perché ha una vita più semplice della mia, oltre al tempo che perdevo con loro si aggiungeva anche la mancanza di motivazione: mi sentivo una fallita una che le idee le aveva ma alla fine non aveva le compentenze per scrivere… un’incapace.
Alla negatività, da parte di terze persone, si aggiunge anche un periodo di grossa frustrazione dalla mancanza di lettori. Avevo un romanzo pronto, un libro edito e altre decine di nuove storie che restavano nel limbo del “prima o poi le scrivo”. Eppure nessuno mi leggeva. Il mio romanzo inedito era già sulle scrivanie di un paio di editori (l’avevo spedito nel 2017), ma c’era ancora silenzio, mentre “Infelici e Scontenti” era lì, fermo e considerato vecchio persino dai giornalisti a cui sembrava interessante, e che quando vedevano la data di pubblicazione (2016) mi dicevano che era poco appetibile per la loro testata, del resto un libro per molti è come del cibo che ha una scadenza, e due anni lo portano automaticamente tra il disinteresse generale. Perfino i blog erano spariti… è una vecchia uscita a chi vuoi che interessi ormai parlarne? Ho lavorato per quasi tre anni alla stesura di quelle pagine e mi trovavo con un libro che veniva reputato vecchio.
Rabbia, delusione e soprattutto incomprensioni. Il silenzio degli editori sul mio nuovo testo e pure dei beta reader, ho chiesto a molti di leggere in anteprima il mio prossimo libro, ma alla fine nessuno ha mai avuto tempo per lui…
Quindi ho passato periodi molto bui, in cui cercavo di scrivere in pausa pranzo e poi guardavo tutte quelle parole e assordata dal silenzio dei lettori mi chiedevo se mai nessuno le avrebbe lette. Più volte mi sono detta che era il caso di mollare, di cedere. Poi è arrivata una comunicazione ufficiale: un contratto per la nuova pubblicare… E allora è cominciato un periodo ancora più duro. Perché il testo era sì pronto, ma c’erano diverse correzioni da fare e di comune accordo con l’editor abbiamo anche scelto di modificare radicalmente molte parti del testo, quindi da mesi ci lavoro perché sia pronto e a ogni nuova correzione ne arrivano altre da rivedere, riscrivere, adattare.
Tanta felicità ma anche tantissima stanchezza. Credo in questo nuovo libro e ne ho molti altri lì pronti per essere finiti e pubblicati, per ora però, il tempo è poco anche se mi sono promessa di tornare attiva sui social appena il testo sarà ultimato. E fidatevi che con quel contratto ho anche scelto di fare due grandi passi nel 2019 tra cui c’è anche il mio coming out letterario: dirò al mondo (quello reale che comprende anche la mia famiglia) che sono una scrittrice. Ne vedremo delle belle…
Per ora vi lascio solo una piccolissima anteprima del mio nuovo romanzo…

Leave a reply

  • Login with Facebook:
     

    BEBO WordPress Theme

    Send this to a friend