9 consigli per leggere gratis o quasi…
On 31 luglio 2017 | 0 Comments

Chi mi segue ha visto i miei unboxing su instagram, ma negli ultimi tempi sono aumentati senza che io abbia speso grandi cifre; spesso mi chiedete come posso avere sempre più libri considerando che negli ultimi tempi la cartamoneta in mio possesso stia diminuendo, le opzioni sono due: o sto rubando libri oppure c’è qualcosa sotto.
La realtà è che effettivamente è così (non sto rubando libri, lo giuro!). Come ben sapete non chiedo libri omaggio alle case editrici e ormai nemmeno agli autori, eppure non spendo grandi cifre ma ho sempre nuovi libri a didposizione.
Il segreto sta in questi nove trucchi che mi permettono di avere tanti e nuovi (per lo meno come titoli perché spesso sono usati) libri da leggere ogni settimana. Ovviamente esiste la pirateria, ma se siete così poveri (di spirito perché spendere dai 0.99€ ai 4€ non significa finire in rosso a fine mese) da dover scaricare e-book illegalmente non credo proseguirete oltre nella lettura di questo articolo…
Visto che voglio essere aperta anche alla nuova cultura digitale ci sono anche un paio di altre scorciatoie che si possono attuare per leggere tanto e spendere poco o nulla.
Cominciamo con la lista a si parte dal metodo più costoso a quello gratuito al 100%!

9) Libraccio. Non uso moltissimo questo portale, ma le poche volte che ho trovato il loro stand in fiera vi giuro che ho lasciato somme oneste per portarmi a casa intere cariole di libri a casa. Se on-line il prezzo proposto per la maggior parte dei libri è il 50% del prezzo di copertina, in fiera (ma questo credo avvenga anche in negozio) i volumi possono andare dai 2 ai 5 euro. Esatto, magari non sono libri usciti ieri, ma sono proprio uno di quelli che avevate nella vostra whishlist da tempo e che non avete mai avuto la possibilità di regalarvi. Ebbene approfittatene perché volendo potete togliervi quello sfizio a un prezzo onesto.

8) Comprovendolibri.it Vi confesso che dal 2011 fino al 2014 io vivevo quotidianamente su quel sito. Ho portato a casa titoli più o meno nuovi a prezzi che andavano dal 50% del prezzo di coperina, fino a volumi da un solo euro. La forza di questo portale sta anche nel poter trovare libri che magari sono considerati rari o introvabili nei normali canali (provare per credere) a volte senza dover pagare cifre altisonanti. Il trucco però per spendere in maniera intelligente è quello di acquistare più titoli dallo stesso venditore (per chi non conoscesse comprovendolibri, si tratta di venditori privati e non che hanno una lista di libri disponibili) in questo modo il venditore potrebbe scontarvi i costi di spedizione o magari venirvi incontro con degli omaggi, insomma dipende, ma acquistare almeno 2/3 volumi insieme vi permette almeno di abbattere i costi di spedizione (soprattutto se preferite usare i piego libri raccomandato che ora ha un prezzo astronomico).

7) Gruppi Facebook di scambio e non solo. Quelli che frequento e mi sento di consigliarvi sono Romanticamente Mercatino, Libri usati vendo-compro-scambio, Un mondo di libri nuovi usati. Io stessa ho aperto inserzioni e ho venduto/scambiato i libri che avevo. Certo quando si scambia si deve avere la fortuna che la persona che vi richiede il libro possa avere qualcosa che vi interessi, ma spesso ci si mette d’accordo con poco e al massimo i prezzi possono anche essere accessibili e ben al di sotto del 50% del prezzo di copertina.

6) Kindle Unlimited Io non lo uso ma ho fatto un paio di conti con delle amiche che vivono di e-book ed effettiamente si spende poco o nulla per leggere quello che si vuole (o quasi). Credo che sappiate tutti come funziona, in ogni caso per farla breve spendendo 9,99€ al mese potete leggere tutti gli ebook che volete (o meglio quelli iscritti al programma KU) e se fate un paio di calcoli, con una media di un libro alla settimana e un prezzo di 2.99€ risparmiate di sicuro e potete leggerli quando volete. L’unico limite è lo spazio sul vostro Kindle… Anche il mio racconto Frozen – Ghiaccio perenne è scaricabile gratuitamente grazie a KU!

5) Mercatini e negozi dell’usato. So che i mercatini possono suonarvi come una ovvietà ma i negozi dell’usato ( quelli in cui solitamente trovate un po di tutto e niente) hanno la sezione libri, la cosa intrigante è che non sono luoghi in cui solitamente i libri vendono, quindi il prezzo proposto è molto basso, il più costoso che ho trovato è stato di 8€ ed era un libro considerato antico perchè antecedente agli anni 60. Io ultimamente sto frequentando Qriusando quando vado a Brescia (visto che è a pochi passi da casa dei miei genitori e anche mia sorella vende e compra moltissimo).

4) Amazon Warehousedeals. Ho scoperto da qualche anno questo lato alternativo di amazon, si tratta di prodotti ricondizionati o fondi di magazzino; vi siete mai chiesti che cosa succede ai libri che rimandate indietro come reso perché rovinati? Oppure a quei libri che sono molto vecchi di cui sono rimaste solo poche decine di copie? Ebbene Amazon vende sia quei volumi che sono stati considerati in cattive condizioni dagli acquirenti (di solito hanno qualche piccolo difetto, nulla di catastrofico) o che si pensa nessuno vorrebbe mai, vengono scontati fino a prezzi che a volte fanno urlare al miracolo: ebbene più volte mi è capitato di portarmi a casa volumi a soli 3€ o 4€ mentre il prezzo di copertina si avvicinava ai 20€. E i volumi non erano affatto danneggiati o che altro, semplicemente erano un poco segnati. Insomma ho dei libri nuovi da leggere a un prezzo regalato, uno o due difetti non sono un problema.

3) Book Mooch.it il sito di scambi. Chi mi conosce sa che da tempo uso questo portale per scambiare i libri senza che che ci sia bisogno di un riscontro incrociato, ergo volete un libro, lo richiedete, avete dei libri che non volete più? La gente ve li può richiedere. Per ogni libro che inviate, avete diritto a richiederne uno. Il costo si riduce unicamente alle spedizioni e vi garantisco che funziona (provare per credere) io stessa spedisco ogni mese circa sei volumi e ne ricevo più o meno altrettanti a seconda delle novità che vengono caricate dagli utenti. Inoltre potete anche richiedere libri che arrivano da fuori l’Italia, io in questo modo ho arricchito la mia collezione di edizioni di Alice nel Paese delle Meraviglie.

2) Wattpat. Per chi non lo conoscesse (sul serio?!), questo portale vi permette di leggere senza pagare. Certo, come il self su amazon ci sono libri trash e non editati, ma se cercate bene potreste trovare dei racconti brevi ma molto interessanti e qualche diamante allo stato grezzo. La cosa bella di questo portale è che fa incontrare scrittori e lettori e sembra essere la nuova fonte di molte case editrici in ricerca dei nuovi best seller del momento.

1) La Biblioteca. Lo so che sembra una banalità ma tramite la biblioteca vi garantisco che si possono avere libri di autori più o meno conosciuti, sì anche Self perché in molti hanno registrato e donato i propri libri alle biblioteche per permettere ai lettori forti di leggereli. Lo so, andare il biblioteca significa portare a casa un libro che poi va restituito, ma pensateci bene perché in questo modo a costo zero potrete andare in un luogo e scegliere il volume che preferite a costo zero.

 

Ultimo cosiglio, fuori categoria, ma che può tornare utile, aprite un blog letterario e cercate di avere collaborazioni con le case editrici, potete ridere quanto volete, ma molti lettori hanno lo hanno già fatto…

Spero che sarcasmo a parte abbiate scoperto nuovi modi per leggere gratuitamente senza piratare. E ricordatevi che la vita di un libro non si ferma al semplice giorno di uscita, ci sono libri pubblicati da mesi o anni che magari vi sono sfuggiti e ora potete portarveli a casa con una spesa contenuta. Non ci sono solo le nuove uscite ma anche l’usato di qualità!

Leave a reply

  • Login with Facebook:
     

    BEBO WordPress Theme

    Send this to a friend